Gli studenti dalle uova d’oro

Sembrano proprio essere un business di tutto riguardo i cosiddetti ” studenti fuori sede”
A dirlo e’ un recente studio elaborato da Federconsumatori in base al quale le famiglie degli studenti che studiano a Perugia ma risiedono altrove contribuiscono al Pil cittadino per almeno 80 milioni di euro all’anno.
Gran parte di questa spesa e’ rappresentata dall’affitto e non tiene conto di spese voluttuarie assimilabili a svago e divertimenti e che sembrano essere altrettanto significative.
A questo i tagli della finanziaria al fondo di finanziamento ordinario dell’ateneo aggiungono ulteriori aggravi in termine di retta annuale di iscrizione ai corsi con una riduzione significativa dell’erogazione di servizi rivolti a garantire il diritto allo studio.
In questa ottica lo stato di agitazione che coinvolge l’ateneo perugino come quasi tutti gli atenei d’Italia tende a divenire sempre più concretamente la protesta del mondo accademico e studentesco contro un piano di ridimensionamento economico in un settore importante, deputato a garantire cultura e sviluppo ma anche l’ economia del territorio ed il futuro professionale delle nuove generazioni.
E’ auspicabile che la cittadinanza realizzi l’importanza di appoggiare una richiesta che non e’ assolutamente corporativa ma che guarda con lungimiranza al futuro di tutta la nazione con ambizione e prospettiva di rilancio, tentando di scongiurare un pericoloso ulteriore arretramento economico, tecnologico ed inevitabilmente sociale del nostro paese.

Claudio santi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...