Premio Nobel per la Chimica

Il premio Nobel per la chimica in genere non coinvolge in maniera importante l’opinione pubblica perché riguarda quasi sempre tematiche apparentemente lontane dalla vita di tutti i giorni. E’ tuttavia evidente che questa percezione e’ assolutamente lontana dalla realtà, un chimico indiano ha recentemente definito come chimica tutto ciò che si può toccare. 
Il Nobel dato a Richard F. Heck, Ei-ichi Negishi e Akira Suzuki ci riavvicina proprio a questo concetto, il lavoro indipendente dei tre scienziati infatti ha permesso e permette ai chimici di legare insieme atomi di carbonio, un processo che la natura sa fare agevolmente ma che, sino a queste scoperte, rimaneva un processo assolutamente difficile da ripetere in laboratorio.
Grazie a queste tecniche, e’ oggi possibile costruire strutture organiche sempre più complesse, esattamente come fa la natura. A questa scoperta di base si devono pggi applicazioni importanti nel campo farmaceutico (antitumorali, antivirali, antinfiammatori) ma anche nel campo dei materiali plastici.
Ancora una volta un interessante esempio di come lo studio di base diventi la piattaforma per importanti applicazioni scientifiche. 

Claudio Santi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...