Non è il momento di tirar bombe ma di riflettere

E’ arrivato anche a Perugia l’allarme bomba alla sede di Equitalia! Vero o falso che sia poco conta, denota il crescere di una tensione sociale della quale siamo tutti responsabili perchè figlia di quel degrado etico e morale di cui siamo tutti, in quota parte, complici ed artefici.
Non credo sia il momento di tirar bombe quanto piuttosto di avviare una profonda e collettiva riflessione:
Deve riflettere chi ha evaso le tasse,
Deve riflettere chi ha accettato e chi ha pagato tangenti per un appalto,
Deve riflettere chi, quella volta, per quel posto di lavoro, non ha esitato a fare “quella telefonata”,
Deve riflettere chi ha cercato un ruolo politico per il proprio tornaconto,
Deve riflettere chi ha venduto il suo voto alla promessa di un favore,
Deve riflettere chi si è sentito libero ed autorizzato a non pagare quel biglietto,
Deve riflettere chi la fattura ha trovato conveniente non farsela fare,
Deve riflettere chi il mattino, arrivato sul posto di lavoro, timbra il cartellino prima di parcheggiare,
Deve riflettere chi, per non pagare il parcheggio, occupa il posto degli invalidi,
Deve riflettere chi permette tutto questo,
Deve riflettere chi non fa coscientemente il proprio lavoro,
Deve riflettere chi ha creduto che il futuro potesse essere un’ “Isola” o un “Grande Fratello”,
Deve riflettere chi ha prodotto informazione spazzatura,
Deve riflettere chi ha richiesto informazione spazzatura,
Deve riflettere chi ha truffato l’assicurazione perchè tutti lo fanno,
Deve riflettere chi ha telefonato al medico per un certificato di una malattia inesistente,
Deve riflettere quel medico che quel certificato lo ha comunque firmato,
Deve riflettere chi ha arrotondato in nero ,
Deve riflettere chi pensa solo al proprio futuro,
Deve riflettere chi ha foraggiato le casse della malavita perchè uno spinello non ha mai fatto male a nessuno,
Deve riflettere chi ha taciuto per paura o peggio ancora per indifferenza,
Deve riflettere chi pensa che scrivere il proprio stato su FaceBook sia un impegno sociale sufficiente,
Deve riflettere chi parla bene e pratica male ma anche chi si limita solamente a parlare,
Deve riflettere chi si sente estremamente furbo,
Deve riflettere chi ha detto almeno una volta “lei non sa chi sono io”,
Deve riflettere chi pensa che tutto è sempre colpa di qualcun altro ,
A questo punto, se qualcuno davvero riuscisse a sentirsi esonerato da almeno una di queste riflessioni sono sicuro che avrebbe anche il buon senso per capire che :
non è il momento di tirar bombe ma di riflettere

Claudio Santi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Non è il momento di tirar bombe ma di riflettere

  1. paola ha detto:

    …condivido tutto…. ogni riflessione… ogni parola… ma anche io che non ho potuto (per mia incapacita caratteriale ad essere “furba” e non per mio senso civico e del dovere…) anche solo fare una di quelle azioni che sono elencate sopra… e riflettendo ho pensato guarda quelli come gli viene “bene”…. ora penso: non ad Equitalia ma il parlamento o come è successo in Polonia… una caduta di un aereo e tutta la classe dirigente via come d’incanto…. ma perchè sono ancora lì… perchè non è accaduto ancora nulla lì???… perchè quelli che dovrebbero lavorare in parlamento non capiscono che le tensioni aumenteranno… e non solo con le bombe ad equitalia ma anche con i suicidi, gli omicidi-suicidi per fobie e/o reali impossibilità di vita? per rendere tranquillo un popolo occorre costruire delle prospettive future tangibili e raggiungibili…. ma soprattutto dare gli esempi giusti e non reprimere il malcontento o subirlo… costruendo coesione voglia di lavorare per una società dove tutti si è trattati alla pari dove non c’è il furbo o il tonto (io per esempio) e soprattutto dove il furbo non sia premiato…. se si compreno gli F35 con una spesa di 15 milioni di euro e al contempo si eleva l’iva al 21% colpendo i consumi finali, si licenziano persone per Natale… ma queste persone sono in grado di riflettere??? e se si fermano ancora a riflettere sono in grado di non piangere e di frenarsi dall’insultare???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...